Station: [18] Il forte all’Ortspitze

  • Il forte all’Ortspitze

Nel 15 a.C. la grande campagna germanica guidata da Druso portò la zona prealpina della Germania meridionale sotto il predominio romano. La Baviera orientale, invece, fu occupata dai Romani soltanto nel 50 d.C. Fu allora che venne eretto il primo forte per gli ausiliari, sul territorio di Passau, precisamente nel punto chiamato oggi Ortsspitze , dove fu stanziato un reparto ausiliare. A questo iniziale periodo di occupazione risalgono i primi reperti romani, come i frammenti di Terra Sigillata e il puntale di una cintura. Si pensa che esistesse un primo fortino nella zona di Niedernburg e della Römerplatz. Accampamenti militari simili furono costruiti dai Romani a Weltenburg, Straubing e Osterhofen-Haardorf e facevano tutti parte dell’amministrazione provinciale. Nei decenni successivi la piccola postazione militare venne ampliata e diventò un forte per le coorti, che nel secondo secolo d.C. era protetto da cinque fossati. I frammenti di ceramica installati nella mappa indicano il periodo in cui i fossati furono abbandonati. E’ possibile, tuttavia, che l’accampamento abbia continuato ad esistere. Il forte sulla Ortspitze fu probabilmente sostituito o rinforzato da un ulteriore forte ausiliario sulla collina del Domberg. Qui, però, gli scavi hanno portato alla luce pochi elementi a conferma di questa ipotesi. Resta quindi tuttora incerta la presenza di un altro forte su questo altopiano.