Station: [17] Il tesoro di Passau

  • Il tesoro di Passau

Nel 1983 nel villaggio ad ovest del forte fu rinvenuto un deposito segreto. Dentro vi si nascondevano, per ovviare ai furti, oggetti di valore, quali monete, gioielli, argenteria e statuette , ma a volte anche oggetti di metallo come arnesi da lavoro. In genere tali oggetti venivano sotterrati in tempi di guerra o poco sicuri. Il tesoro di Passau è datato intorno al 240 d.C e fu nascosto certamente per paura delle invasioni dei Germani. Non si sa se fu un soldato o un civile a seppellire qui i suoi averi. Fu rinvenuto lungo la strada occidentale che usciva da Boiodurum. Ad eccezione di un anellino d’oro, il deposito conteneva soltanto oggetti di uso quotidiano di poco valore, e persino rottami di metallo. Per colui che li nascose, però, erano evidentemente alquanto preziosi. Questo fatto può essere considerato un indizio dei tempi di miseria e insicurezza che opprimevano i confini dell’Impero Romano. Al proprietario non servì a nulla sotterrare il suo „tesoro“. Per motivi a noi ignoti, su cui possiamo soltanto fare delle ipotesi, non riuscì infatti a recuperare i suoi beni.